• Home
  • Notizie
  • “Decreto Semplificazione” - Art. 37 obbligo di comunicazione del domicilio digitale e di pubblicazione degli elenchi riservati alle PA. Precisazioni.

“Decreto Semplificazione” - Art. 37 obbligo di comunicazione del domicilio digitale e di pubblicazione degli elenchi riservati alle PA. Precisazioni.

Con riferimento all’obbligo per gli Ordini di diffidare il professionista che non abbia comunicato il proprio indirizzo ed alla successiva sospensione dell’iscritto in caso di inottemperanza, si ritiene che la sospensione sia qualificabile come “sanzione amministrativa” e non disciplinare e che, come tale, debba essere applicata direttamente dal Consiglio Provinciale dell’Ordine (mediante annotazione nell’albo) senza necessità di apposita pronuncia del Consiglio di Disciplina.
Quanto alla pubblicazione dell’elenco riservato alle pubbliche amministrazioni, si precisa che l’obbligo risulta ottemperato mediante la pubblicazione sulla homepage del sito istituzionale di un link, accessibile alla sola PA, contenente l’elenco dei dati identificativi degli iscritti ed il relativo domicilio digitale (indirizzo di posta elettronica certificata) in un formato che ne consenta l’estrazione complessiva.

Per garantire l’accessibilità di tale elenco alle sole pubbliche amministrazioni, basterà fornire a mezzo Pec, all’amministrazione richiedente, l’elenco completo oppure implementare sul sito un sistema di autenticazione mediante username e password che consenta l’accesso diretto a tale elenco.
Ferma restando la libertà dei Consigli Provinciali di adempiere secondo le modalità ritenute più idonee rispetto alla propria organizzazione del lavoro, il Consiglio Nazionale, al fine di facilitare l’adempimento, sta provvedendo a sviluppare una procedura da mettere a disposizione di ciascun Consiglio Provinciale che consentirà alle pubbliche amministrazioni, che richiederanno l’elenco, di accedere ai dati degli iscritti mediante l’interrogazione diretta dell’Albo Unico Nazionale.